venerdì 17 dicembre 2010

SINTAGMI (nominale, aggettivale, avverbiale, preposizionale)

SINTAGMA NOMINALE
Come è già stato accennato, il sintagma nominale ha come centro della sua struttura un nome.

Il libro
La mamma
Il treno

In questi tre casi, il nucleo è, rispettivamente: libro, mamma, treno. Ma è possibile altresì trovare sintagmi nominali formati dalla sola testa:

Cielo
Girasole
Armadio

Tutte e tre le parole costituiscono dei sintagmi nominali, formati esclusivamente dalla testa.

I sintagmi nominali però non sempre posseggono la sola testa ma, come negli esempi precedenti, e come già ho detto, vi sono altri elementi che lo costituiscono.
Elementi che modificano il nome, ossia, lo specificano fornendo maggiori informazioni.
Questi elementi, possono trovarsi sia a destra che a sinistra della testa.

A sinistra del nome, solitamente, troviamo:
  • i determinanti
-     articoli (il, la, gli) il libro”
-     dimostrativi  (questo, quello) questo libro”
-     quantificatori (numeri cardinali, aggettivi indefiniti) dieci libri”, “alcuni libri”
-     interrogativi ed esclamativi (quale? dove? quanto?) quale libro?”, “che dolore!” 
  • I possessivi (mio, miei, loro) “il mio libro”
 A destra del nome, come modificatori post nominali, abbiamo:
  • Aggettivi (più precisamente SA, che spesso s’incontrano anche i posizione prenominale) “dei bei libri, dei libri belli
  • SN “il signor Antonio
  • SP “I libri della professoressa



SINTAGMA AGGETTIVALE
I sintagmi aggettivali hanno come testa un aggettivo qualificativo. Essi possono essere modificati da:
  • SN una materia incomprensibile" 
  • SP “un gioco adatto ai bambini
  • Proposizioni all’infinito introdotte da [da] "bello da leggere
  • SAvv (in posizione preaggettivale) veramente famoso nel mondo”

SINTAGMA AVVERBIALE
Nel sintagma avverbiale la testa è costituita da un avverbio. L’avverbio non viene modificato da nessun costituente (eccetto un piccolo gruppo che ammette dei SP). Gli unici possibili modificatori sono altri avverbi.

Vediamo alcuni esempi:
discretamente bene”
molto probabilmente”
anche qui”
quasi esclusivamente”

“contrariamente alle mie aspettative”         >                esempi di SAvv in cui l’avverbio è
“fortunatamente per te”                                                 modificato da SP


SINTAGMA PREPOSIZIONALE
Il sintagma preposizionale possiede come testa una preposizione. La testa del SP necessita forzatamente un modificatore.
I modificatori delle preposizioni possono essere:
  • altri SP “intorno al fuoco”, “da dietro l’angolo
  • SAvv “di qua, “da
  • SA niente di interessante”
  • SN (più comunemente) “di Marco”, “con la macchina”, “nel cortile
  • Proposizioni (in genere all’infinito o a tempo finito) “dopo aver terminato”, “per comprare le sigarette

Inoltre i SP possono essere utilizzati come modificatori:
  • Verbi “vado a casa”
  • Nomi “la casa al mare”
  • Aggettivi “adatto a tutti”
  • Avverbi “contrariamente alle attese”
  • Preposizioni “vicino a Laura”



Filippo.